• Sab. Apr 20th, 2024

Domani (10-06-22) festa al Golf Club Udine a Villaverde di Fagagna per il 50.ennale

Affiliato alla Federazione nel 1972 e progettato dall’inglese Dering Harris e dal veneziano Croze

Giornata di festa al Golf club Udine, a Villaverde di Fagagna, per celebrare i 50 anni di attività del sodalizio che è ospitato dal suggestivo scenario dei colli morenici friulani. 

L’occasione sarà offerta dalla Coppa del Presidente, la due giorni di gara che ogni anno richiama tutti gli associati e va oltre la sfida sul ‘green’, perché rappresenta un momento di incontro per ripercorrere le tappe dell’attività primaverile e progettare gli appuntamenti dei prossimi mesi. “Domani – commenta il Presidente del Golf Club Udine, Gabriele Lualdi – premieremo i nostri campioni e assieme alle autorità e agli appassionati riconosceremo i risultati acquisiti; un momento importante che però non deve indurci aporre in secondo piano nuovi obiettivi e traguardi verso i quali dobbiamo puntare.

I primi cinquant’anni sono stati costellati di successi e hanno testimoniato la crescita del movimento golfistico friulano, ma c’è ancora tanto da fare e il nostro compito è ora quello di progettare i prossimi cinquant’anni del Golf Club Udine, per consolidare l’attività ma anche poter offrire sempre maggiori attrattive ai nostri ospiti”. 

La Coppa del Presidente si svolgerà domani e domenica, è una gara a 36 buche Singola, Stableford, riservata ad Adulti e Juniores. Domani, alla Clubhouse, alle 19, è previsto l’evento del cinquantennale. In programma gli interventi dei già Presidenti, Franco Marzona e Alberto Malignani, assieme a quello del Presidente Lualdi. Saranno ringraziati i protagonisti di tante stagioni agonistiche e del 2021 e verranno premiati i vincitori del Grande Slam. Dopodomani, domenica, la conclusione con le premiazioni della Coppa del Presidente. 

Festa grande, dunque, domani per festeggiare i 50 anni dell’affiliazione del sodalizio friulano alla Federazione italiana Golf. Fondato nel 1970, il Golf Club Udine ottenne il riconoscimento della FIG nel 1972. In quell’anno l’architetto inglese, golfista, John Dering Harris, assistito dall’architetto veneziano Marco Croze, realizzò il primo progetto per un campo a 9 buche. Fu l’architetto Croze, pure esperto golfista, a completare il progetto nel 1995 aggiungendo nel compendio di 73 ettari altre nove buche, integrando così in modo armonico anche il nuovo percorso in quello iniziale. Nel 2013 l’attuale presidente, Gabriele Lualdi, completò l’acquisizione dell’intero complesso e assegnò l’anno dopo all’agronomo, Fulvio Bani, il compito di operare un restyling del campo e il suo ampliamento, per farne un impianto di riferimento per l’intera Europa. Fu così ampliata la club house e venne realizzato un nuovo campo di pratica. Oggi, il tracciato di gara è un ‘Par 72’, è tecnicamente impegnativo e si sviluppa su una lunghezza di 6 mila 300 metri pur rispettando e valorizzando le colline moreniche. Si trova infatti in un contesto naturale di pregio contornato dai colli morenici, sui quali è adagiato, ed è circondato da una vegetazione composta da querce e faggi che fanno da cornice a uno scenario suggestivo, sullo sfondo delle Alpi Carniche. Si trova a breve distanza dalla cittadina collinare di Fagagna, che è uno dei ‘Borghi più belli d’Italia’, e dall’Oasi dei Quadri, popolata dalle cicogne. Il Golf Club Udine è stato guidato in questi cinquant’anni da cinque presidenti: Dino Bruseschi, dal 1972 al 1975, Paolo Malignani, dal 1975 al 1992, Franco Marzona, dal 1992 al 1994, Alberto Malignani, dal 1994 al 2013, Gabriele Lualdi, dal 1993 a oggi.

L’ufficio stampa

Fagagna, 10/06/2022.