• Gio. Mag 23rd, 2024

PROSEGUONO GLI APPUNTAMENTI DEL GUSTO NEL PROSSIMO FINE SETTIMANA RIVIERASCO

PROSEGUONO GLI APPUNTAMENTI DEL GUSTO NEL PROSSIMO FINE SETTIMANA RIVIERASCO

DEGUSTAZIONI INCENTRATE SIA ATTORNO AL PIANETA VINO CHE ALLE TIPICITA’ DELL’AREA DI TERRA E DI MARE DA TERZO DI AQUILEIA A MARANO LAGUNARE
Nella serata del ‘Bisato in speo’ ecco la polenta, assolta dai nutrizionisti dalle gravi erronee accuse mediatiche inerenti la sua salubrità Proseguono verso il giro di boa dell’autunno gli eventi enogastronomici nella Riviera Friulana. Il prossimo fine settimana si preannuncia infatti ricco di appuntamenti. Domani, venerdì 25 ottobre, alla Tenuta Cà Vescovo di Terzo di Aquileia (UD) saranno proposti i sapori artigianali della civiltà contadina, e i vini di Cà Bolani, del gruppo Zonin. Il tema della serata, spiega il direttore, Marco Rabino, sarà inerente ai vini rossi e alle carni a ‘km zero’. Saranno infatti presentati i salumi di Stefano Calligaris, dell’Azienda In Cortile, e le carni della razza pregiata Pezzata rossa friulana, della macelleria Puntin. I vini abbinati ai piatti della serata saranno di diverse parti d’Italia: dal Piemonte, alla Toscana, al Friuli. Infatti, la Lonza e lo speck artigianali saranno proposti con la Bonarda 2012 della Tenuta Il Bosco, dell’Oltrepò Pavese; il Carpaccio su letto di rucola con il Dolcetto 2012 della Tenuta Il Poggio, del Monferrato; la Tartara al coltello con il Refosco dal Peduncolo Rosso 2012, della Tenuta Cà Bolani della DOC Friuli Aquileia, di Strassoldo di Cervignano; la Tagliata da Fiorentina con patate al forno con il Chianti Classico 2010 di Castello d’Albola, di Radda in Chianti. E, per finire, il dessert con l’Alturio della Tenuta Cà Bolani.

Tornando al prossimo week end, domani sera, a Marano Lagunare (UD), ecco la serata 'El bisato de autunno', al Ristorante 'Ai tre canai'. Il menù di Giorgio Dal Forno sarà aperto dal benvenuto della cucina.
Tornando al prossimo week end, domani sera, a Marano Lagunare (UD), ecco la serata ‘El bisato de autunno’, al Ristorante ‘Ai tre canai’. Il menù di Giorgio Dal Forno sarà aperto dal benvenuto della cucina.

Sempre in tema enologico, un salto indietro di un paio di giorni per ricordare che una delle Aziende vitivinicole rivierasche ha partecipato a ‘Vini da terre estreme’, un evento ideato dalla rivista creata dal Collega Giovanni Chiades, e avviata, per la parte inerente il Friuli Venezia Giulia, anche da me, e che si chiama Papageno. La manifestazione si è svolta a Villa Draghi, a Montegrotto Terme (PD). Tra le realtà presenti al workshop, c’era l’Azienda Agricola Cav. Emiro Bortolusso, di Carlino (UD). Scelta, oltre che per i vini di pregio, per la caratteristica di coltivare le viti e raccogliere le uve tra le valli da pesca, e in riva alla Laguna di Marano. La manifestazione era infatti dedicata alle aziende che coltivano “in zone sconosciute, geograficamente impervie e, spesso, in minuscoli fazzoletti di terra strappati alla montagna, alle rocce e al mare”.
Mentre, il fne settimana precedente, e passiamo così alla ristorazione, a ‘La Bricola’, di Orietta Taglialegne, ad Aprilia Marittima (Latisana-Udine) si è tenuta la Serata del Tartufo bianco.
Tornando al prossimo week end, domani sera, a Marano Lagunare (UD), ecco la serata ‘El bisato de autunno’, al Ristorante ‘Ai tre canai’. Il menù di Giorgio Dal Forno sarà aperto dal benvenuto della cucina. E, a seguire, Bicchierino di passato di go, e Piccola frittura con alghe di laguna. Quindi, Orate del Golfo marinate alle spezie d’autunno con pere e frutta secca, e Sgombro affumicato con ricotta di pecora, petali di carciofo, crema di acciughe uvetta passita e semi di finocchio e pomodoro secco. Ed ecco il primo: Crema di zucca con mazzancolle nostrane, e Linguine di Gragnano con canoce in busaretta bianca. Che precederanno il ‘Bisato in speo’ con polenta rostita.
A proposito delle recenti e allarmistiche notizie sulla salubrità del consumo di tale pietanza, erroneamente accusata di causare gravi malattie, i nutrizionisti, per esempio Silvio Colussi di Conegliano, spiegano che tale rischio è legato all’assunzione costante di pietanze troppo calde, che metterebbero a rischio le mucose. La polenta è dunque assolta.
La serata di Marano Lagunare sarà sotto l’egida della Compagnia, e il menù, attento alle specificità della stagione e alla disponibilità di prodotti del territorio e della natura locale, sarà assecondato dai vini dell’Azienda agricola Livio Felluga, di Cormons (GO).
Dopodomani, sabato 26 ottobre, a Porpetto (UD), alla Tavernetta Da Aligi è in programma la serata ‘Menù di pel’. ‘Pel’, in Friulano, sta per pelo, ed è sinonimo della selvaggina. Infatti, come anticipa Clia Grop, vi saranno proposti: Tartare di cervo, gelatina di ribes e senape all’antica, e Paté di lepre con crema di vino rosso; Maltagliati alla lepre, e Raviolacci di castagne, cervo e ribes; Sella di capriolo con lardo di Conca, mandorle tostate e purè di catore; e la torta di pere e cioccolato.
Infine, martedì 29 ottobre a Villa Vicentina, al Bar Agreste Hotel Ai Cjastinars, si rinnoverà l’appuntamento con la Festa della birra. Nel menù tra l’altro il goulash e altre pietanze con carni di pregio.

Carlo Morandini