• Mar. Feb 27th, 2024

RIVIERA FRIULANA: L’ANTICA TRADIZIONE OLEARIA RIVIERASCA RINASCE CON OLISTELLA

AZIENDA AGRICOLA CON AGRITURISMO A PALAZZOLO DELLO STELLA (UD) OSPITA CORSI RESIDENZIALI DI DEGUSTAZIONE
L’ATTESTATO DI ADESIONE AL SODALIZIO RIVIERASCO CONSEGNATO DAL VICESINDACO ZORODDU
La Riviera Friulana ha il suo olio di pregio, frutto del territorio. L’Azienda Agricola Stefani Centro agricolo multifunzionale Olistella, di Palazzolo dello Stella (UD), ha infatti aderito all’Associazione culturale no profit La Riviera Friulana. Che si avvia così a comporre il mosaico di sapori dell’area rivierasca. E’ stato il vicesindaco di Palazzolo dello Stella, Simone Francesco Zoroddu, a nome del Comune, a consegnare a Sirio Gigante, figlio dell’ideatore dell’azienda, Alido, l’attestato che certifica la qualità dell’attività vocata alla produzione olearia. E che riprende l’antica tradizione dell’olivicoltura, che era diffusa sull’area rivierasca fin dal tempo degli antichi romani. “Aziende come quella della famiglia Gigante – ha commentato il vicesindaco Zoroddu – qualificano non soltanto la nostra comunità, ma l’intera Riviera Friulana”. “Riviera – ha aggiunto – che rappresenta il collante delle ricchezze e delle peculiarità dell’area, le quali debbono rappresentare il riferimento per le più grandi realtà balneari, e per quelle più specificatamente turistiche, del Friuli Venezia Giulia”.
Olistellladiplomazoroddu2013ridL’Azienda Olistella, che si trova lungo la Strada Regionale 14, all’accesso di Palazzolo dello Stella provenendo da Muzzana del Turgnano, lungo la direttrice da San Giorgio di Nogaro in direzione di Lignano, si estende per 13 ettari con uliveti coltivati con metodo biologico. Il raccolto viene pressato in un frantoio a gramole Pieralisi, che si vede nelle foto allegata, ed è ubicato nelle vicinanze dell’alloggio agrituristico, sempre dei Gigante. La lavorazione delle olive che vi viene praticata è del tipo a freddo, e in assenza di ossigeno. “La linea dei prodotti Olistella – spiega Gigante – è composta da quattro diverse qualità di olio extravergine per la realizzazione di blend; nei quali si distinguono gli oli in: fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso”. “L’obiettivo della nostra strategia aziendale – aggiunge – è quello di proporre sia ai privati che ai ristoratori un olio da poter abbinare a ogni circostanza”. Gli oli realizzati, che sono stati identificati dall’Azienda con i nomi delle antiche divinità romane (dal più leggero, perfetto per il pesce, i crudi, ad Apollo, Nettuno, Eolo, Eros, e al più robusto Zeus, adatto alle carni e alle pietanze più gustose) sono imbottigliati e venduti presso lo spaccio che fa parte del complesso aziendale. Olistella. Complesso che utilizza il frantoio anche per conto terzi. FrantoioridE che dispone di un agriturismo con dodici camere, per offrire alloggio con la prima colazione. All’interno del fabbricato principale è stata realizzata un’ampia sala convegni perfettamente attrezzata. Sala che oltre a essere a disposizione su richiesta, ospita i corsi di degustazione, abbinamento e assaggio dell’olio, di carattere residenziale, organizzati da Olistella.

Carlo Morandini