• Sab. Giu 15th, 2024

UNA GRANDE FESTA RAVVIVA A PORPETTO (UD) LA PASSIONE PER I SAPORI DELLA TRADIZIONE

Aligi Grop, che stavolta ha compiuto 78 anni.

AL COMPLEANNO DI ALIGI GROP DA DECENNI ANIMATORE DEL TERRITORIO RIVIERASCO IL GUSTO DELLA TIPICITA’ ASSIEME ALLE MATERIE PRIME PIU’ GENUINE E CARATTERIZZANTI
Si rinnova da diversi anni un appuntamento emblematico per la comunità di Porpetto (UD). Che si ritrova di volta in volta in fabbricati rurali appositamente allestiti, a rimarcare la tradizione della zona rivierasca, legata alla civiltà contadina. A tenere accesa questa consuetudine è Aligi Grop, che stavolta ha compiuto 78 anni. Che non ha mai abbandonato la passione per la griglia e i fornelli. Che l’ha reso celebre nell’enogastronomia friulana. Aligi è infatti, assieme alla moglie Elsa, il fondatore del Ristorante Alla Tavernetta Da Aligi, di Porpetto. E negli anni ha lanciato anche diverse altre iniziative di settore nella Riviera Friulana. Da quarant’anni è infatti un animatore dell’area, punto di riferimento per gourmet e appassionati della cucina tradizionale e tipica. Per esempio, ha ideato l’appuntamento annuale, ma che si articola per un mese intero, della ‘Fieste dai nemoraz dal purcit’ (La festa degli innamorati del maiale). Ma la cucina del suo locale non è dedita esclusivamente alla preparazione di carni, frutto della norcineria del Nord Est. Ne ha dato dimostrazione personalmente, anche stavolta, alla sua grande festa di compleanno. Mettendosi direttamente e instancabilmente ai fornelli. Il risultato è stato come sempre molto apprezzato dai numerosi partecipanti alla ricorrenza. Nelle prossime settimane, nel suo ristorante, che ora è gestito dalla figlia Clia, supportata dalla sorella Meri in sala, e dal fratello Ezio in cucina, sono previste due serate a tema sulla cucina dell’autunno. In attesa dell’immancabile ‘Fieste dai nemoraz’, che è giunta alla 46. edizione. Nel menù dell’autunno, tra l’altro, l’orzotto friulano, gli gnocchi al burro fuso e salvia, il germano reale, i delicati bocconcini di faraona, ma anche il baccalà, e i dolci fatti in casa. Sono i sapori che assieme all’accoglienza, della quale Aligi è l’emblema, e al calore del locale rappresentano il valore aggiunto dell’attrattività dell’intera comunità di Porpetto.