• Mar. Lug 23rd, 2024

Nell’ inaugurare la 82.Fiera regionale dei vini di Buttrio, il Vicepresidente e Assessore alle attività produttive, Sergio Bolzonello, ha colto l’occasione per ricordare l’eccellenza del settore vitivinicolo del Friuli Venezia Giulia. Elemento trainante del sistema agroalimentare e biglietto da visita di quello turistico. Il mondo del vino regionale può però, secondo Bolzonello, puntare ancora più in alto. Per fare questo, secondo il Vicepresidente, occorre che alcune aziende crescano di dimensione. il sistema vitivinicolo regionale deve infatti poter fare massa critica, non solo nei confronti dei mercati. Questo processo deve avvenire senza che sia intaccata la qualità attraverso la quale, oggi, si distinguono i grandi vini del Friuli Venezia Giulia. Occorre inoltre programmare una promozione intelligente dei prodotti enologici. Per esempio, sarà possibile da quest’anno fare promozione assieme ad altre Regioni italiane. Sarà così rinnovato il gemellaggio con il Piemonte, tra i grandi vini bianchi friulani e i rossi piemontesi. Ma, mentre nel 2015 sarà ospitato nella nostra terra il mondiale del Sauvignon, l’obiettivo che la Regione si pone è quello di portare entro il 2017 nel Friuli Venezia Giulia un Festival mondiale di tutte le varietà dei vini bianchi. In modo da attirare l’attenzione del sistema enologico e degli appassionati di tutto il mondo sulle attrattive, non soltanto enologiche ed enogastronomiche, della nostra realtà. Si tratta di eventi, ha concluso Bolzonello, che si potranno realizzare grazie al lavoro svolto in questi anni dai sindaci del territorio, perché, per la riuscita delle grandi manifestazioni, occorrono infrastrutture e reti di relazione. Che gli amministratori della zona hanno saputo creare. Con queste parole conclusive, Bolzonello ha rivolto i migliori auspici di buon lavoro al nuovo sindaco di Buttrio, Giorgio SIncerotto, che assieme all’uscente Venturini, attuale rappresentante dell’Associazione delle città del vino per il Friuli Venezia Giulia, ha concorso al rinnovamento e al successo attuale della Fiera regionale dei vini. Rinnovamento al quale concorre anche l’ERSA, attraverso il quale saranno sviluppati i progetti citati da Bolzonello. Il Vicepresidente della Regione aveva rivolto i migliori auspici anche alla neo presidente della Pro loco Buri, Raffaella Canciani, affermando che il sistema delle Pro loco è la spina dorsale della promozione del territorio del Friuli Venezia Giulia. All’inaugurazione ha preso parte il Presidente del Consiglio regionale, Franco Iacop.
ARC/CM