• Mer. Feb 28th, 2024

Barcolana54 : la regata perfetta con caldo , vento giusto e tanti appassionati

Ha motivato anche i velisti della Carnia sulle orme di TeamCarnia  che correva al Giro d’Italia di Cino Ricci

È stata una meravigliosa Barcolana, con caldo sulle rive e vento in mare la numero 54, che ha permesso ai  velisti di essere protagonisti e di partecipare a una regata da non dimenticare e che a molti lascerà un ricordo indelebile.

A vincere per la prima volta una donna, Wendy Schmidt, miliardaria americana grande appassionata di vela, in questo caso armatrice, skipper, timoniera.

Il suo successo era prevedibile ma non scontato perché la favorita Arca Sgr di Furio Benussi, vincitrice delle precedenti edizioni, se non avesse patito verso la metà della regata della rottura della  ritenuta anteriore del gennaker, la vela anteriore che si usa con vento medio-leggero, di 300 metri quadri di superficie, se la sarebbe giocata con l’americana DeepBlue fino alla fine.

Wendy Schmidt, simpatica e risoluta velista, donna d’affari americana non ha fatto nulla nel suo comportamento per far trasparire il suo ruolo nel mondo dei vip dell’economia internazionale: è infatti la  compagna dell’ex CEO di Google, ma non si è negata a un brindisi di gemellaggio con gli avversari battuti dopo un lungo ingaggio che ha fatto vivere al pubblico degli appassionati e ai velisti in mare l’emozione dei match race.

Ben supportata dal suo team e dal triestino Andrea Vicentini, tattico di bordo che regata con lei da anni, non ha commesso errori nonostante gli avversari di ARCA, scafo sul quale regatava il friulano Alberto Rizzi, le abbiano dato filo da torcere, e avessero vinto in tempo reale tutte le regate dedicata i maxi svoltesi nelle giornate precedenti la Barcolana.

In mare, specialmente in condizioni di vento forte come quelle di domenica 9 ottobre per la 54. Barcolana, è fondamentale il ruolo di tutti i componenti delle equipaggio.

Banalmente anche di chi non ha incarichi o compiti particolari, ma deve saper stare al suo posto per assicurare il perfetto equilibrio della barca e le migliori prestazioni.

Così, anche un team di amici, un armo per usare il termine tecnico, come quello dei velisti di Tolmezzo che erano a bordo del Benetau first 32 piedi ZOUMAII di Andrea Ioannone.

L’equipaggio era composto da Roberto Vincentini, sindaco di Tolmezzo, Massimo Donati, skipper timoniere, Sandro, Mauro, Cristian, Stefano e Luigi.

Lo skipper ha dichiarato che la conduzione della regata è stata impegnativa per il forte vento al quale certo i velisti della Carnia non sono abituati, ma entusiasmante perché nel Golfo, sotto costa, la Bora anche se formata non solleva onde importanti.

È così possibile far correre le barche, non senza fatica. L’equipaggio è stato messo a dura prova, ma ha portato a termine la #54Barcolana classificandosi 419esimi su oltre 1600 56esima nella classe su 258

Ida Donati