• Mar. Giu 25th, 2024

CONSEGNATO DA SINDACO DI PORPETTO (UD) DRI L’ATTESTATO DI ADESIONE ALL’ASSOCIAZIONE DEL RISTORANTE ‘LA TAVERNETTA DA ALIGI’

La Tavernetta Da Aligi, Porpetto l'attestato 2013

DA OLTRE QUARANT’ANNI E’ UN RIFERIMENTO PER LA RISTORAZIONE E LA CUCINA TRADIZIONALE DELLA TERRAFERMA RIVIERASCA, ORIENTATA PREVALENTEMENTE ALLA GASTRONOMIA FRIULANA
E’ stato consegnato dal Sindaco di Porpetto, Pietro Dri, a Clia, Meri ed Ezio Grop, del Ristorante La Tavernetta Da Aligi, l’attestato 2013 che testimonia non solo l’adesione del locale all’Associazione Culturale no profit La Riviera Friulana, ma anche il rispetto dello statuto della stessa. Che presuppone il perseguimento di parametri di qualità e pregio nell’accoglienza, nell’offerta, nella proposta di una cucina genuina, di pregio, rispettosa delle peculiarità, e attenta alle attese dei moderni degustatori e del palato. La Tavernetta Da Aligi da quarant’anni rappresenta il simbolo della ristorazione rivierasca di terraferma. E attraverso Aligi ed Emma, i genitori di Clia, Ezio e Meri, ha costruito un percorso che ha saputo fidelizzare l’immagine del ristorante non solo tra gli appassionati locali della cucina tradizionale di qualità, ma anche tra gourmet, degustatori, curiosi del gusto di tutta Italia, ed esteri. Ha ideato, tra l’altro un evento annuale che si sviluppa per un mese intero denominato ‘Fieste dai nemoraz dal purcit’, Festa degli innamorati del maiale, che propone un menù a tutto campo con carni e prodotti suinicoli. Accanto a questo percorso di specializzazione, lo chef Ezio e l’intera famiglia hanno poi valorizzato una cucina attenta alla qualità, che coniuga il gusto della tradizione con sapori delicati e con lievi contaminazioni, atte ad attualizzare i piatti. I vini sono quelli di pregio del vigneto regionale, e non solo.
Come ha affermato il Sindaco Dri –”Siamo orgogliosi dell’adesione alla rete rivierasca di questa nostra realtà, che fa parte della storia del paese”. “E’ infatti stata una delle prime osterie e trattorie della nostra località; e nel tempo si è evoluta, raggiungendo una posizione di prestigio nell’arte culinaria”. “Infatti – prosegue il Sindaco – è ormai riconosciuta non solo nella nostra Regione, ma nel resto d’Italia”. “L’auspicio  – conclude Dri – è che l’ulteriore sviluppo dell’Associazione Culturale La Riviera Friulana possa coincidere con un’ulteriore crescita de La Tavernetta Da Aligi, e concorra a far ripartire dalla crisi l’intero territorio comunale e non solo, facendolo conoscere e apprezzare da sempre nuovi utenti turistici e appassionati degustatori”.
E la ‘Tavernetta Da Aligi’ anche all’avvio della stagione estiva non tradisce le attese di degustatori e gourmet. Come ci anticipa Clia Grop, accanto alla tradizione friulana modernamente rivisitata per assecondare il palato dei grandi e dei piccini, alle carni alla griglia, al roastbeef alle erbe, ai tagliolini al ragù di cervo, alla tagliata di cervo, ecco il trionfo dei funghi. Favorito dalla primavera assolutamente piovosa. Dalla Carnia arrivano gli ottimi porcini che si potranno assaggiare in ogni modo: crudi in insalata, in ‘toc’, nella vellutata, nei tagliolini, alla griglia, con le carni…
Carlo Morandini