• Mar. Lug 23rd, 2024

PRIMO CONCORRENTE: ‘GNOCCHI CON ALGHE DISIDRATATE E RAGU’ DI FASOLARI E CUORI CON PARMIGIANO DI ALGHE’

Gnocchi di patate con alghe disidratate e ragù di cuori e fasolari con parmigiano di alghe

UN PRIMO CHE SA DI MARE ANCHE GRAZIE ALL’USO DELLE ALGHE DISIDRATATE
Apre la sfida del 2.Concorso Un Piatto e Un Vino per l’Estate 2014 della Riviera Friulana: ‘Gnocchi di patate con alghe disidratate e ragù di fasolari e cuori con parmigiano di alghe’. Lo propone il Ristorante Ai tre canai di Marano Lagunare (UD). Lo chef Giorgio Dal Forno ha ideato un primo al sapore di mare. Che è basato su ingredienti nostrani, frutto della pesca e della ricerca del cuoco. Ricco di sapidità e degli aromi minerali tipici dei frutti di mare, è rafforzato dalla fragranza delle alghe marine. E’ facilmente proponibile anche in casa. Le alghe marine si possono reperire lungo gli arenili. I fasolari e i cuori, in pescheria. In questi anni, Dal Forno, che ha sviluppato la propria attività ai margini di quello che è stato per lungo tempo definito il confine tra Marano Lagunare e la terraferma, nel locale situato all’ingresso della città friulana della pesca di parlata veneta, dopo avere ‘ripescato’ all’uso comune e fatto conoscere il ‘bisato in speo’, l’anguilla allo spiedo, si è impegnato nella ricerca e valorizzazione delle antiche ricette. E dei piatti realizzati con le materie prime del territorio lagunare e costiero. Nel locale ha sede la confraternita Compagnia del Bisato (www.bisatoinspeo.it), che si propone lo scopo di valorizzare la cultura locale, e di riscoprire e divulgare le tradizioni e i costumi della civiltà della pesca, con la collaborazione della ricercatrice maranese Maria Teresa Corso.

2. Concorso Un Piatto e un Vino per l’Estate 2014 della Riviera Friulana
‘Gnocchi di patate con alghe disidratate e ragù di cuori e fasolari con parmigiano di alghe’
Ricetta
Realizzare gli gnocchi con patate Kennebek.
Disidratare la alghe al forno.
Aprire i fasolari e i cuori, che sono le cappe ricce, e tagliare i molluschi con il coltello oppure passarle nel tritacarne.
Preparare un soffritto leggero di cipolle, sedano e carote. Cuocere per una decina di minuti e poi sfumare con un po’ di vino Tocai, o Friulano.
Quindi cuocere gli gnocchi per 20’ aggiungendo acqua di cottura o brodo di pesce, con foglie di alloro e timo.
Restringere il ragù.
Quindi servire sminuzzandovi sopra le alghe disidratate.

Abbinamento
Un Tocai d’annata o un Friulano giovane, a piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *