• Lun. Lug 15th, 2024

RIVIERA FRIULANA: A LIGNANO SABBIADORO LA CUCINA DI PRIMAVERA E IL MARE

IL PESCE E LE ERBE DI PRIMAVERA NELLA SERATA A TEMA DEL MESE DI MARZO ‘AL BANCUT’

fotoFesta di primavera per la cucina rivierasca, venerdì 18 febbraio, a Lignano Sabbiadoro. Ci penserà il cuoco dell’anno 2009, Martino Vizzon, al ristorante Al Bancut di Arnaldo Anastasia, in via dei Platani, 63. Lo chef friulano, nel proseguire il calendario degli appuntamenti mensili con le serate a tema ha previsto, per il venerdì precedente ‘la Viarte’, in friulano la Primavera, una degustazione di piatti a base di pesce adriatico e di erbe stagionali. Anche il pesce che sarà servito nell’occasione sarà rigorosamente pescato, dunque stagionale. Proseguendo l’impegno di Vizzon e di Arnaldo Anastasia a proporre a gourmet e curiosi del gusto che frequentano Lignano il meglio dei sapori del momento, l’appuntamento sarà aperto dal bocconcino di San Piero lardellato con yogurth all’erba cipollina. Ecco l’insalatina primaverile con tarassaco, dragoncello, gamberi al vapore e vinaigrette all’aceto di mele e miele di acacia. E il ragù di noci di mare e il loro guscio in crosta morbida di pane e timo. Come antipasti. Per primo: zuppetta di spigola e patate con la fonduta di Montasio e finocchietto. L’orzotto mantecato cape sante e sclopit. Per secondo rollè di pescatrice e ortica arrosto con papavero stufato all’aglio di Resia. Un mix sapiente di sapori stagionali e locali con i pesci più gustosi. Che saranno abbinati ai vini friulani.

Successo aveva ottenuto anche la serata a tema del mese di febbraio, sempre Al Bancut di Lignano Sabbiadoro. Era dedicata a ‘boreti e brodetti’, fondendo con efficacia la tradizione gastronomica lagunare, anche gradese, con quella maranese e legnanese. Dunque della Riviera Friulana. Ecco la sequenza delle portate proposte da Vizzon e Anastasia. Anguilla in boreto con crema di patate e sale nero come aperitivo. Le peverasse in boreto gradese e brodetto ristretto di cefalo con crostini morbidi affumicati. Per antipasto. Brodetto maranese in passata di scorfano e gnocchi di patate e il boreto di cannocchie, come primi. Il boreto di rombo e la polentina bianca per secondo. I vini abbinati: prosecco, e Friulano dell’azienda Ermacora di Ipplis (UD).

Carlo Morandini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *