• Sab. Giu 15th, 2024

Sport sulle Dolomiti friulane: Special Olympics trasmettono valori che vanno oltre lo sport

Sappada, 4 feb – Una manifestazione che ci riporta ai valori veri della vita, della solidarietà, della competizione più genuina nella quale la vera vittoria è partecipare, e che è frutto della vocazione all’inclusione, parte del Dna della gente friulana 

In questi giorni 523 atleti diversamente abili  partecipano  alla 31. Edizione dei Giochi nazionali invernali Special Olympics a Sappada 

Gli atleti ,oggi, hanno sfilato per le vie principali di Sappada, e ci hanno trasmesso l’emozione nel corso della cerimonia inaugurale, nell’ammirare sullo schermo gigante le immagini che rievocavano le gesta olimpiche di Silvio Fauner, il campione sappadino testimonial dei Giochi, e nel contempo assessore comunale allo sport.

Valore dimostrato anche, nel salutare con calore le bandiere delle rappresentative regionali partecipanti.

E, poi, in particolare, all’arrivo della fiaccola condotta da un tedoforo diversamente abile, così, come all’accensione della fiamma nel braciere, simbolo dei Giochi, momento cardine dell’evento accolto da una leggera nevicata e dall’applauso scrosciante del numeroso pubblico, accompagnato dalle note della Fanfara della Brigata alpina Julia.

Fiaccola, che era partita da Trieste il 27 gennaio, ed era stata applaudita da scolaresche festanti durante tutto il tragitto dei tedofori, dal capoluogo regionale alle Dolomiti, attraverso dieci Comuni del Friuli Venezia Giulia.

Che ha messo in risalto la generosità e la capacità di coesione della comunità regionale, da sempre sensibile alle possibilità che l’inclusione offre per il reinserimento nella società.

Ma anche quale elemento di arricchimento e simbolo di civiltà e della capacità di saper guardare oltre le difficoltà della vita, per condividere passioni ed esperienze, e progredire assieme.

Il ruolo di Sappada è fondamentale quale polo turistico invernale, ed anche la sua vocazione allo sport. 

Mentre Silvio Fauner ha tracciato un quadro delle motivazioni che spingono un atleta a divenire un campione. E possono essere trainanti anche per chi, pur meno fortunato, desidera vivere le passioni e le emozioni come tutti gli altri.

Di 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *