• Mar. Giu 25th, 2024

AUTOCLUB NAZIONALE FORZE DI POLIZIA ACNFP

IL FRIULANO MARCO CROZZOLI OUTSIDER TRA I PILOTI POLIZIOTTI SBARAGLIA TUTTI I DRIVER NELL’ALPE ADRIA RALLY CUP E VINCE IL 22.CHALLENGE INTERNAZIONALE RALLY POLIZIE-CIRP 2012
STAGIONE DA INCORNICIARE PER I DRIVER DELLE POLIZIE
IL CARABINIERE UDINESE SERGIO GRAFFI TERZO NEL CHALLENGE INTERNAZIONALE
Quella del 2012 è stata un’annata davvero da ricordare per i piloti dell’Autoclub Nazionale delle Forze di Polizia, sodalizio presieduto da Angelo Rossi e che ha sede a Udine. E segna un traguardo emblematico per i piloti poliziotti che da tempo si confrontano con i driver non appartenenti alle forze di polizia. Dapprima le sfide venivano disputate in gare riservate con classifiche separate tra i piloti delle polizie e i driver non appartenenti ai vari corpi e definiti simpatizzanti. Poi, con il crescere del livello agonistico e di preparazione del driver delle polizie, il confronto è stato diretto. Tanto che nelle recenti Ronde, le moderne formule dei rally giovani organizzate dall’Autoclub e aperte a tutti, spesso a conquistare il successo in assoluto sono stati i piloti delle polizie. Stavolta Il merito va a un pilota friulano, che si è distinto tra i colleghi driver poliziotti di tutta Italia, e non solo.Marco Crozzoli ha infatti vinto la terza edizione dell’Alpe Adria Rally Cup, un torneo che raccoglie i risultati di cinque gare che si disputano in Italia, Austria e Slovenia, e mette a confronto i conduttori e i navigatori dei tre Paesi contermini. Crozzoli, maniaghese, della Polstrada di Mestre, è risultato il pilota più veloce anche nel 22. Challenge internazionale rally polizie-CIRP 2012, la speciale graduatoria che tiene conto dei risultati ottenuti dai piloti-poliziotti nelle competizioni aperte a tutti. Nell’Alpe Adria Rally Cup, Crozzoli ha sbaragliato tutti gli avversari con una condotta di gara che ha saputo fargli guadagnare, corsa dopo corsa, il punteggio necessario al successo.Crozzolisanmart3ruote Ma è stato proprio nelle ultima due prove, il Rally di Idrjia e la Ronde Nova Gorica, in Slovenia, che Crozzoli ha staccato definitivamente i diretti antagonisti. Nel Challenge delle Polizie ha preceduto il carabiniere di Castelfranco  Veneto, Pierdomenico Fiorese, che si era affermato nelle precedenti edizioni, e che come lui ha partecipato a tutti e ventidue i Challenge Internazionali Rally. Nonché il carabiniere udinese, Sergio Graffi. Crozzoli si è meritato davvero il successo: anche per l’intera stagione di corse del 2012 ha gestito in proprio la parte meccanica della vettura, un’Opel Astra GSI dagli ormai caratteristici colori giallo e verde. Infatti, pur avendo affidato la cura del motore a un preparatore specializzato, in gara e nelle prove il poliziotto friulano è stato ancora una volta il meccanico della propria vettura. Assecondato per le assistenze da un gruppo di amici appassionati. E mentre gli altri equipaggi, nelle pause dopo le prove speciali, trovano il tempo per rifocillarsi e rigenerarsi in vista del resto dell’impegno agonistico, Marco ha dovuto controllare che sulla propria auto tutto funzionasse a puntino. Ciò non ha pesato sul suo rendimento agonistico, né ne haallentato la passione. Due anni fa, per esempio, al Rally di San Martino di Castrozza, Marco ha tagliato il traguardo della gara con l’Opel che viaggiava solamente su tre ruote, con il copilota seduto sul cofano della vettura per bilanciarne il peso e l’assetto, ed evitare che si appoggiasse sul lato della ruota mancante. Un episodio che a molti appassionati ha ricordato driver di altri tempi, come Makku Alen, che concluse una prova speciale del Rally mondiale di San Remo con la sua Fiat 124 Spider ufficiale su tre ruote. Proprio come Crozzoli. Nel 12.Challenge Velocità Polizie-CVP 2012 dell’Autoclub Nazionale delle Forze di Polizia, dedicato ai driver poliziotti impegnati sulle piste e nelle gare in salita, ha vinto Abramo Antonicelli, un pilota della Guardia di Finanza di Ancona, davanti a Graziano Bartoletti, poliziotto potentino, e a Gianni Loffredo, poliziotto salernitano.

Carlo Morandini

Tel. +39 335 370816

champions