• Mar. Lug 23rd, 2024

CAMPIONATO ITALIANO DIPENDENTI AUTOSTRADE ISOLA D’ELBA 14/21 MAGGIO 2011 Rio nell’Elba, 20 maggio 2011.

SPORT/CICLISMO: RUBINI DELL’AUTOCAMIONALE DELLA CISA VINCE ALL’ELBA IL 32° CAMPIONATO ITALIANO INTERAUTOSTRADALE ALLE SUE SPALLE IL COMPAGNO DI SQUADRA TONELLI, TERZO FURIO CAVALLINI DI AUTOVIE VENETE DECISIVA L’ULTIMA PROVA, LA CRONOSCALATA DEL VOLTERRAIO

Diego Rubini, della società Autocamionale della CISA, è il vincitore della 32.edizione del Campionato Italiano Interautostradale di ciclismo, riservato ai dipendenti delle concessionarie delle autostrade, svoltosi questa settimana all’Isola d’Elba. Il successo dopo la vittoria dell’Atleta di Fornovo (xx) nell’ultima prova, svoltasi stamane, la cronoscalata del Volterraio, da Rio Elba alla sommità dello spettacolare tracciato. Rubini ha dominato la salita, regolando di 53” Marcello Tonelli, suo compagno di squadra, di Pontremoli, giunto secondo assoluto nel Campionato. Al terzo posto assoluto, l’eclettico campione triestino, Furio Cavallini, di Autovie Venete, il sodalizio presieduto  da Luca Morandini,  che  con la  collaborazione di Oscar Dragoni,  di Arcadia 3.Tronco Bologna  ha  organizzato l’evento svoltosi nell’ambito dei festeggiamenti dedicati  alla presenza in passato del campionissimo Fausto Coppi a Rio Elba. Con la collaborazione di Cicli Brandi Elba Team e del Comitato ’Fausto Coppi’ nonché dei Comuni di Rio Elba e Rio Marina. Il Campionato Intarautostradale si è svolto in una settimana meteorologicamente splendida, con il bel tempo,  e una temperatura mite. Cinque le prove  disputate,  e valida per la  classifica: la mountain bike,  crono  a squadre,  cicloturistica, in linea,  crono  individuale. Gli  altri titoli  assegnati,  quelli tricolori  oltre  al titolo  assoluto, sono  andati  ai friulani, Michele Grotto, rivelazione  nella mountain  bike,  e  a Serena Mantoani, pure esordiente, nella categoria femminile. Entrambi di Autovie Venete. Il titolo a squadre all’Autostrada del Brennero, seguita da Autovie Venete, dalla società BS/VR/VC/PD, dall’Autocamionale della CISA, dalla Centropadane, dall’Autostrada dei fiori, da Arcadia. Il vincitore Rubini si è dedicato al ciclismo da una decina d’anni. Anche se la bici rappresenta una tradizione familiare. Ottenendo buoni risultati. Vincitore già nel 2007 di questo stesso campionato, svoltosi anche quell’anno all’Elba, ma su altre strade, Rubini ha vinto nel 2009 il Giro di Sardegna. Concludendo secondo lo scorso anno. A Roma, sempre lo scorso anno si era aggiudicato a Roma la Gran Fondo. Ma la sua attività nello sport agonistico era iniziata nel calcio. Dove per diversi anni aveva fatto il portiere nella squadra di casa. Anche il secondo classificato, Tonelli, proviene dal mondo del calcio. Da sette anni corre in bicicletta e quest’anno si è aggiudicato all’Elba anche la gara in linea. Un  campione dedicatosi  al ciclismo  è il terzo  assoluto, Furio Cavallini. Sei volte  campione italiano e sei volte  campione  europeo di pattinaggio  a rotelle, dedicatosi a lungo al calcio, è stato campione regionale del FVG master di maratona, innumerevoli volte alla Maratona di New York. Figlio d’arte: suo padre era stato sei volte campione del mondo di pattinaggio a rotelle. Nelle categorie. La A – B è andata a Broseghini, di Autostrada del Brennero; la C a Rubini Autocamionale della CISA; la D a Michele Mauro di Autovie Venete; la E a Furio Cavallini di Autovie Venete, la Femminile a Serena Mantoani di Autovie Venete; la E – S a Marcello Tonelli dell’Autocamionale della CISA; la M 1 ad Anton Ploner; la mM2 a Dino Piazza della BS/VR/VI/PD; la M3 a Sergio Endrizzi di Autostrade del Brennero.
L’Ufficio Stampa

DIEGO RUBINI
Corre in bicicletta da una decina d’anni. Di Fornovo (PR), è stato portiere della formazione locale in Promozione. Vincitore del Campionato Intrautostradale di
Ciclismo nel 2007, ha vinto nel 2009 il Giro di Sardegna, lo scorso anno la Gran fondo di Parma. La bici rappresenta una tradizione di famiglia. “Uno sport che ha il
pregio di tirare fuori le caratteristiche delle persone”. “Il percorso del Campionato di quest’anno è molto bello, anche se avrei preferito che nella prova in linea di
oggi (ieri n.d.r.) si corresse un giro in più”!
MARCELLO TONELLI
Corre in bici da sette anni. Prima aveva giocato a calcio nel Pisa e nel Pontremoli (MS). Poi ha scoperto la bicicletta: -“Sarenne stato meglio scoprirla prima”,
commenta scherzoso. “Perché mette in risalto le tue qualità, in quanto sei da solo”.Gli è piaciuto molto il percorso di questa edizione del Campionato. Ma era bello e
tecnico anche quello dello scorso anno in Puglia.
FURIO CAVALLINI
Sei volte campione italiano e sei volte campione europeo di pattinaggio a rotelle, maratoneta e campione regionale della spcialità, corre in bici da sette anni dopo una
lunga pausa causata da una brutta caduta in una gara ciclistica. Ha giocato a calcio agonistico e a tennis ed era arrivato secondo al Campionato interautostradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *