• Sab. Apr 20th, 2024

CULTURA-TURISMO: GIOVEDI’ 23 AGOSTO ALLE 21.15 A LIGNANO SABBIADORO RIEVOCAZIONE DELL’AFFONDAMENTO DEL BRIGANTINO ITALO FRANCESE MERCURIO A 200 ANNI DALLA BATTAGLIA

RAPPRESENTAZIONE TEATRALE APERTA A TUTTI ACCANTO ALLA CHIESA S.MARIA DEL MARE NELLA PINETA DEL VILLAGGIO TURISTICO  GE.TUR PER RICORDARE LO STORICO EPISODIO ACCADUTO AL LARGO DELLA FOCE DEL TAGLIAMENTO, DINNANZI ALLA LOCALITA’ BALNEARE FRIULANA
Lignano Sabbiadoro (Ud) vuole riscoprire le pagine della sua storia e di una tradizione navale che se pur non l’ha interessata direttamente, (la grande spiaggia adriatica ha origini ben più recenti anche se vanta una ormai consolidata tradizione nautica e velica) ne ha certamente lambito le acque e la Riviera Friulana.

Giovedì  23 agosto, alle ore 21,15, nella pineta circostante la Chiesa di Santa Maria del Mare, in Via Centrale, nelle adiacenza del Villaggio turistico  Ge.Tur, su iniziativa del Comune di Lignano, della Ge.Tur e dell’Associazione Culturale La Riviera Friulana, sarà offerta al grande pubblico turistico lignanese l’opportunità di approcciarsi agli accadimenti storici che a seguito della battaglia navale di Grado  nel 1812, impedì a Napoleone Bonaparte di espandere il suo impero e portò all’affondamento,  settemiglia al largo della foce del fiume Tagliamento del Brigantino ‘Mercurio’, considerata la nave più antica battente bandiera italiana.

Su iniziativa del direttore della Ge.Tur , Enrico  Cottignoli, la regia di Ada Iuri, la quale ha redatto i testi con la collaborazione di Giancarlo Moretti e Vito Suto, avverrà la rappresentazione dell’evento ‘Là dove il Fiume incontra il Mare’ , che attraverso suggestivi supporti multimediali  offrirà una lettura storico culturale della vicenda del Mercurio .La narrazione dell’episodio sarà curata da Stefano Buffon, il quale così come le immagini ,sarà accompagnato dal pianista Ferdinando Mossutto .

La comunità di Lignano Sabbiadoro, intende così tributare il proprio omaggio, a duecento anni di distanza(22 febbraio 1812)  al tragico episodio nel quale persero la vita un centinaio di uomini a bordo della nave Mercurio ,che esplose affondando rapidamente perché colpita nella santabarbara (il deposito delle munizioni del brigantino).

Il relitto, molto ben conservato, fu rinvenuto dopo una campagna di scavi finanziata dal Comune di Lignano ed eseguita dall’Università Cà Foscari di Venezia, dopo che nell’aprile 2001 , nelle reti del peschereccio Albatros della famiglia Scala di Marano lagunare (Ud) , finì un cannone  che poi si scoprì essere appartenuto al Mercurio .

Il Mercurio fu affondato dal brigantino inglese Weasel,  che assieme al vascello sempre britannico Victorius, intendeva impadronirsi del vascello ‘Rivoli’, nave da combattimento da 74 cannoni,  che il Mercurio  con altri mezzi navali italo francesi partiti da Venezia stava scortando .

La battaglia navale avvicina Lignano alla tradizione marinara rivierasca e prosegue l’impegno del Villaggio turistico Ge.Tur e del Comune per offrire ai numerosi turisti della località adriatica occasione di richiamo e di  interesse di carattere culturale.

LogosMMV
di I. Donati
Uffici stampa e comunicazione
P.za Roma, 10 33039 Sedegliano (UD) Italy
Web:  localhost
Mail: redazione@localhost
Cell.: + 39 346 0831499; +39  333 5637120
Fax  :+39 0432 915257
Facebook: LOGOSMM e IDA DONATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *