• Gio. Mag 23rd, 2024

RIVIERA FRIULANA: LO SPORT DEL MARE ADERISCE ALL’IDEA RIVIERASCA

IL CIRCOLO VELICO APRILIA MARITTIMA (UD) FA PARTE DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE LA RIVIERA FRIULANA
Il mondo dello sport del mare aderisce all’idea rivierasca. Il Circolo Velico Aprilia Marittina, una delle società più radicate dello sport eolico adriatico, si iscrive infatti all’Associazione Culturale no profit La Riviera Friulana. Sodalizio che si pone l’obiettivo di valorizzare e mettere in rete le peculiarità del territorio compreso tra i fiumi Tagliamento e Isonzo, la linea delle risorgive, e il litorale friulano dell’Alto Adriatico. La Società velico sportiva, che ha sede ad Aprilia Marittima, o Latisana Marittima, perché fa parte del grande complesso nautico – diportistico situato in Comune di Latisana (UD), è parte integrante della storia della vela moderna nell’Adriatico. Il Circolo Velico di Aprilia Marittima è nato nel 1980 ideando la prima edizione della Aprilia-Portorose (Sl), una regata che è stata pensata nel segno dell’amicizia tra i velisti italiani e quelli sloveni, allora jugoslavi. Ben prima della caduta delle barriere di confine e non solo. Allora, infatti, per recarsi in Jugoslavia, era necessario disporre del Passaporto o degli speciali permessi per i residenti nelle zone di confine. Via mare invece era sufficiente esibire la Carta d’Identità all’arrivo nel porto di destinazione. La Aprilia – Portorose si articola tutt’oggi in due giornate. Nella prima bisogna percorrere la rotta di andata dalle acque antistanti Lignano Sabbiadoro a quelle slovene della località balneare e nautica di Portorose. Nella seconda giornata la rotta è quella del ritorno. L’evento è nato con lo stesso spirito con il quale sarebbe poi stato istituito il trofeo Esculapio, regata che si disputa con la medesima formula, ed è riservato ai medici, dentisti e operatori farmaceutici. La nascita ufficiale del Circolo Velico di Aprilia Marittima avvenne nel 1984 con l’affiliazione alla Federazione Italiana Vela (FIV). Due i presidenti che si sono avvicendati in quasi trent’anni di attività: Gianantonio Farello e Gianpaolo Cozzi. Raggiungendo l’obiettivo primario che è quello di implementare nel Circolo, e di conseguenza nell’ampio complesso diportistico, lo spirito marinaresco che contraddistingue da sempre le attività del CVAM. Creando una reale coesione tra i velisti sportivi e i diportisti, appassionati soprattutto della navigazione crocieristica. La dimostrazione dell’efficacia del loro impegno ci è data dall’aumento progressivo dei partecipanti alle regate del CVAM. Per esempio, alle edizioni più partecipate della Aprilia-Portorose hanno preso parte anche più di duecento imbarcazioni. Perfino l’ormai mitica Ice Cup, che si disputa tradizionalmente da trent’anni nel primo fine settimana di dicembre, ha registrato, nonostante il clima rigidamente autunnale, anche centoventi equipaggi al via. Protagonista della prima edizione della Ice Cup fu il Lunic, di Boranga, che era comandato dal lignanese Francesco Battiston, e aveva a bordo il primo gruppo di velisti che poi assieme al comandante avrebbe animato lo sport del mare adriatico e non solo degli anni ’80, con i colori di Lignano Sabbiadoro. L’anno successivo il Lunic fu tra i protagonisti della Barcolana e vinse poi la classe nella Middle Sea Race, da Malta a Malta, compiendo il periplo della Sicilia. A evidenziare l’efficacia dell’impegno del Circolo Velico Aprilia Marittima, i suoi appuntamenti mantengono la loro attrattività anche nel periodo di crisi. Per esempio, assieme alle regate già citate, il Campionato primaverile, che aprirà anche il prossimo anno la stagione velica, la Regata fotografica, la partecipazione all’organizzazione del Campionato Autunnale della Laguna. Tra i velisti che hanno animato le regate del CVAM, assieme a quelli citati, ci sono gli atleti eccellenti dello sport del mare adriatico. Dal monfalconese Mauro Pelaschier, allo sloveno Mitija Kosmina, ai sangiorgini Alberto e Stefano Rizzi, all’austriaco Passenger, ai campioni triestini, da Vascotto, a Bressani e altri ancora. A comporre la compagine del CVAM ci sono appassionati del mare da tutto il Triveneto e perfino dalla Provincia di Bolzano. Che vivacizzano sempre con elevato agonismo e preparazione tecnica gli appuntamenti del mare adriatici. Trasmettendo esperienza e occasioni di confronto che hanno contribuito a far crescere i velisti del sodalizio. Formati anche dagli appuntamenti previsti dal CVAM, per la preparazione sulla sicurezza in mare, sulle regole di regata, sulla fiscalità e la nautica, sui comportamenti marinareschi da mantenere a terra e in mare.

Circolo Velico Aprilia Marittima (FIV XIII Zona Friuli Venezia Giulia)
Vicolo del Coregolo
33053 Aprilia Marittima – Latisana (UD)
Tel +39 0431 53123 fax +39 0431 53458
circolo.velico@apriliamarittima.it

larivierafriulana®
Associazione Culturale no profit
La Riviera Friulana
33054 LIGNANO SABBIADORO
www.larivierafriulana.it
Facebook: Riviera friulana ;