• Sab. Apr 1st, 2023

TERRITORIO: IL COMUNE DI PALAZZOLO DELLO STELLA (UD) HA ADERITO ALLA RIVIERA FRIULANA L’ATTESTATO RICEVUTO DAL VICESINDACO SIMONE FRANCESCO ZORODDU, IL QUALE HA RIVENDICATO IL RUOLO TURISTICO DEL RETROTERRA DELLE GRANDI SPIAGGE

Un altro tassello importante della rete rivierasca. Il Comune di Palazzolo dello Stella (UD) è entrato a far parte della Riviera Friulana. l’ente civico della località che in questi giorni è in evidenza sulle cronache anche nazionali per una vincita collettiva supermilionaria ha infatti aderito all’Associazione culturale no profit La Riviera Friulana. L’attestato che ne testimonia l’adesione è stato ricevuto nella sede municipale dal vicesindaco e assessore al Turismo, Simone Francesco Zoroddu. Il vicesindaco ha voluto testimoniare l’interesse dell’Amministrazione comunale per il progetto rivierasco. Palazzolo fa parte del comprensorio turistico lignanese e rivendica un ruolo nella promozione del territorio inteso come un unicum di offerta, balneare ed estiva e del retroterra, dunque di carattere culturale, ambientale, sportivo, enogastronomico. Mira dunque, come ha evidenziato Zoroddu –”a valorizzare le proprie prerogative di carattere turistico”. La località rivierasca, che si sviluppa attorno alle rive del fiume di risorgiva Stella, anticamente, per i romani, Anaxum, forse dedicando il corso d’acqua alla presenza di diverse varietà di anatidi, possiede infatti memorie e reperti dell’antichità. FiumestellaapprodiDalla sepoltura neolitica di quella che è stata soprannominata ‘la bambina di Piancada’, ai resti di una nave romana individuata nel corso d’acqua, all’antico ponte romano che collegava le due sponde del fiume. E rappresentava la continuità della via Annia, collegamento tra Roma e Aquileia, allora terza città dell’Impero romano. A queste attrattive di carattere archeologico e storico, che ricordano il ruolo che Palazzolo dello Stella, dal latino ‘palatium’, o ‘palatiolum’, che era una istituzione di carattere fiscale sulle sponde del fiume, ebbe nell’antichità, si uniscono le bellezze ambientali e paesaggistiche legate alla ricca presenza di acque sul territorio, alla prossimità della laguna, alla presenza di percorsi che possono attrarre gli appassionati di trekking e di mountain bike. Sul territorio comunale vi sono altresì un’avio superficie e un marina fluviale attrezzato. Tre le frazioni: Modeano, Piancada e Fraida. E numerose le attrattive enogastronomiche e agroalimentari. Come la produzione di olii di oliva pregiati (Olistella), e la presenza di ristoranti, agriturismi, aziende agricole per la produzione di vini di pregio. A breve distanza dalla laguna sorte la più importante azienda per l’allevamento di bovini della razza Pezzata rossa friulana. Varietà della zootecnia che si sta recuperando proprio all’azienda Marianis.
Carlo Morandini