• Sab. Apr 20th, 2024

VELA: AL VIA LA 500 – TRA I PROTAGONISTI ANCHE VICTOR X DI MARGHERITA

Dal 1974 la 500 attrae i velisti più avventurosi dell’Adriatico. 500 sta per le altrettante miglia marine, da Santa Margherita di Caorle fino alle isole Tremiti, al largo del Gargano, e ritorno, passando per l’isolotto di Sansego, di fronte a Lussino. Occorre attraversare quattro volte l’Adriatico. Stamane, tra le 50 barche ci saranno Victor X, di Vittorio Margherita, di San Giorgio di Nogaro, nella sezione ‘in equipaggio’; Serra e Zanolla, con Alta Marea, e Queirolo e Favaro, su Iaiai, entrambe della Lega Navale di Monfalcone; Gomisalli e Iannotti, su Silver Age, del Diporto nautico di Sistiana; Cavallo e Provvidenti, con Horus, dello Yacht Club Marina San Giusto, tutti nella ‘X 2’. La 500 è stata la prima regata d’altura per equipaggi formati da due soli velisti. Poi, per dare ‘sostenibilità’ all’evento, è poi stata suddivisa nelle sezioni ‘X 2’ e ‘in equipaggio’. In passato è stata vinta più volte ‘X 2’ dai lignanesi, Francesco Battiston, e i fratelli Giancarlo e Paolo Ridolfo, dai sangiorgini, Stefano e Alberto Rizzi, e dai carnici, Negri e Pillinini. Con barche che hanno segnato la storia della vela adriatica e italiana: Lignano Sabbiadoro fu una fucina della vela open, una formula dedicata alle barche da competizione che teneva conto della lunghezza delle barche, e che si prestava alla formula X 2. Scafi come Condor 50, Uragan, Fanatic, Blu Eyed Princess, e altri ancora. Anche in sintonia con la recente e riuscita esperienza veneziana dell’Americas Cup, stavolta la 500 è stata aperta anche ai multiscafi. Il record da battere nella 500 miglia x 2, è di 69 ore, 36 minuti e 34 secondi. Detenuto da Calipso IV.
Carlo Morandini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *