• Mer. Feb 28th, 2024

DUE I PROTAGONISTI DELLA PROVA IN LINEA AL 34.CAMPIONATO ITALIANO INTERAUTOSTRADALE A SAN VINCENZO (LI)

DIEGO RUBINI

Bella prova in linea, oggi a San Vincenzo, al 34. Campionato Italiano Interautostradale di Ciclismo in corso da lunedì. Tre i protagonisti della mattinata. Il vento, che soffiava gagliardo dai colli verso il mare e ha regalato così la prima giornata di vero sole ai corridori, e due fuggitivi, che hanno fatto corsa a sé lungo le strade care ai ciclisti per la Tirreno-Adriatico. Diego Rubini, Autocamionale della Cisa, primo assoluto lo scorso anno al Campionato svoltosi a Grottammare, ha subito allungato dal gruppo di un centinaio di concorrenti. E non è bastato il vento a rallentarne la marcia verso il successo. Una fuga, la sua, durata oltre 40 km. Il percorso misurava infatti 44 km, suddivisi in due giri. Allenato da una stagione già in corso, Rubini si è divertito sul percorso toscano, e ha affrontato senza scomporsi in vento contrario che soffiava su un paio di salite. Forse, però, il vero protagonista della giornata è stato il triestino Furio Cavallini, Autovie Venete, oltre dieci anni d’età in più rispetto al vincitore. Forse il gruppo lo ha sottovalutato. E all’inizio l’ha lasciato andare all’inseguimento di un Rubini che era davvero in giornata. Fatto sta che, poi, nessuno è riuscito a riprenderlo. “Ho preso il ritmo e mi sentivo davvero a mio agio – ha detto Cavallini all’arrivo con la voce rotta dall’emozione”. La sua vita da sportivo è stata una continua sfida con le proprie capacità. Già campione italiano di pattinaggio a rotelle, figlio d’arte perché anche suo padre era campione in questa disciplina, per Cavallini probabilmente allenato nella sua attività ciclistica dalla bora (forte vento da Nord Est che soffia sul Carso Triestino) il vento toscano è parso insignificante. E non è riuscito ad arrestarne la marcia verso la piazza d’onore.

L’Ufficio Stampa
Carlo Morandini

Il Campionato Italiano Interautostradale è riservato ai dipendenti autostradali in servizio effettivo o pensionati. La parte organizzativa è curata dal Velo Club San Vincenzo, con la collaborazione del FIS Autovie Venete e di Arcadia Dopolavoro Autostrade Bologna. Il Comitato organizzatore è presieduto da Luca Morandini, del FIS Autovie Venete. Base logistica e premiazioni al villaggio ‘Garden Club di      San Vincenzo (LI).
Info media: 0039 335 370816
localhost