• Mar. Lug 23rd, 2024

GETUR Lignano Sabbiadoro (Udine – Italia). Lignano Sabbiadoro,

AGROALIMENTARE: A LIGNANO SABBIADORO IL PRIMO GRANDE VILLAGGIO TURISTICO CHE PROPONE CUCINA A KM 0 ALLA GETUR I PRODOTTI AGROALIMENTARI DEL TERRITORIO LATISANESE E DELLA RIVIERA FRIULANA

Una svolta alla ristorazione turistica della Riviera Friulana viene da Lignano Sabbiadoro. Il villaggio turistico GETUR, che si trova nel cuore della pinta lignanese, al centro della penisola balneare, che proprio in questi giorni si sta animando sotto lo stimolo del clima ormai estivo, dopo il recente cambio ai vertici gestionali sta proponendo un menù con prodotti agroalimentari a ‘km 0’. Ovvero provenienti dal territorio limitrofo. La scelta del nuovo direttore generale, Enrico Cottignoli, che tra l’altro è agronomo, è quella di poter caratterizzare il menù che le residenze del villaggio propongono ogni giorno, tenendolo saldamente ancorato ai sapori del territorio. La considerazione di Cottignoli deriva dal fatto che anche i turisti meno smaliziati enogastronomicamente spesso chiedono, altre volte pretendono di sapere che cosa si mangia e come si mangia nei luoghi dove passano anche poche giornate di vacanza. Nella consapevolezza che anche attraverso le abitudini enogastronomiche locali si possono apprendere le carature e gli aspetti più radicati della cultura popolare. Inoltre, per potersi nutrire di genuinità e in modo salutistico è indispensabile che i prodotti base delle pietanze siano freschi e controllati. Requisiti che soltanto la cucina a ‘km 0’ può garantire di rispettare. Ed ecco che il menù della GETUR viene proposto con pane realizzato nella zona. Così la pasta, l’acqua minerale, il latte e i prodotti derivat, i vini della DOC Friuli Latisana. E soprattutto le verdure sono del latisanese. La cucina genuina, dunque, di pregio, dai sapori autentici, è la più richiesta dai turisti lignanesi. Che hanno già dimostrato, fin dalle prime settimane della proposta del menù a ‘km 0, di gradire molto questa nuova opportunità.

L’Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *