• Sab. Apr 20th, 2024

LA PROVINCIA DI UDINE SEGUE LO SVILUPPO DELLA RETE RIVIERASCA

Prima Assemblea dell'Associazione Culturale no profit La Riviera Friulana svoltasi al ristorante Al Casone, al Golf Club di Grado, in località Primero (GO)

IL VICEPRESIDENTE FRANCO MATTIUSSI ALL’ASSEMBLEA DELL’ASSOCIAZIONE A PRIMERO DI GRADO (GO)
SECONDO LO CHEF LUIGI ZAGO LA CRISI HA COMUNQUE FAVORITO LA RISCOPERTA DEI SAPORI DELLA TRADIZIONE, DELLA GENUINITA’ E LOCALI, CONSENTENDO COSI’ DI VALORIZZARE IL TERRITORIO A BENEFICIO DI UN TURISMO DI PREGIO, MA ANCHE DELLA TIPICITA’ DEI CIBI
Il Vicepresidente della Provincia di Udine, Franco Mattiussi, ha partecipato alla prima Assemblea dell’Associazione Culturale no profit La Riviera Friulana svoltasi al ristorante Al Casone, al Golf Club di Grado, in località Primero (GO). Mattiussi ha ricordato come la Provincia di Udine sia da sempre vicina all’idea rivierasca. Tanto che le dedicò un’edizione di Friuli DOC, che ebbe per testimonial il capitano dell’Udinese Calcio, Totò Di Natale. Mentre sempre la Provincia, in particolare il suo predecessore, Daniele Macorig, avviò il percorso per l’estensione della Strada del Vino che potrebbe divenire Strada del Vino della Riviera Friulana. Compatibilmente con la situazione economica generale, la Provincia di Udine sarà dunque vicina all’Associazione che si propone di valorizzare un territorio ricco di attrattive e peculiarità. Per cominciare, ha detto Mattiussi, con quelle naturalistiche che rivestono caratteristiche di unicità situate alle foci del fiume Isonzo e nel suggestivo ambito lagunare.

L'assemblea dell'Associazione rivierasca ha consentito di mettere a punto i programmi della Riviera Friulana
L’assemblea dell’Associazione rivierasca ha consentito di mettere a punto i programmi della Riviera Friulana

L’assemblea dell’Associazione rivierasca ha consentito di mettere a punto i programmi della Riviera Friulana. Tra gli appuntamenti, per il 18 ottobre il ‘talk show’ ‘Non di solo mais vive l’uomo’, a Villa Vicentina, che porrà all’attenzione del mondo rurale sulle potenzialità dell’innovazione in agricoltura. E’ organizzato assieme alla Banca di Credito Cooperativo di Fiumicello e Aiello. Il 22 ottobre invece si terrà alla Terrazza Mare di Lignano Sabbiadoro la sfida finale del 1. Concorso ‘Un Piatto e un Vino per l’Estate 2013 della Riviera Friulana’. E si sta realizzando un’apposita ‘brochure’ illustrativa. Mentre sono allo studio gemellaggi e occasioni di presentazione dell’offerta enogastronomica, turistica, enologica, culturale, naturalistica del territorio rivierasco. Tra i vari interventi, significativo quello dello chef Luigi Zago, che gestisce il Ristorante Al Casone, e che ha ospitato l’Assemblea. Ha rilevato che la crisi ha favorito la riscoperta dei sapori della tradizione, delle materie prime locali e dei metodi di cucina più genuini. Favorendo la valorizzazione del gusto del territorio, che è un elemento chiave dell’offerta turistica. E che nella Riviera Friulana presenta diverse carature. Per l’occasione, Zago, reduce dalla serata organizzata al Ristorante Boschetti di Tricesimo per ricordare lo chef gradese Vinicio Dovier, che fece divenire stellato quel locale, ha preparato per gli associati un gustoso fritto della tradizione, un saporito risotto della stagione con funghi porcini e scampi di Sicilia, il Boreto alla gradese con la ‘Bosega’, e la torta della festa rivierasca. In degustazione i vini Prosecco, di Cà Bolani, di Strassoldo di Aquileia (UD), Friulano, di Zaglia, di Precenicco (UD), Ribolla Gialla, Emiro e Rosè Cuvè, dell’Azienda Bortolusso di Carlino (UD).