• Sab. Apr 20th, 2024

RALLY RONDE ALTO FRIULI “Luca Birarda” 6 / 7 marzo a Gemona del Friuli (UD) VINCE DE CECCO: E’ IL SUO 63 SUCCESSO NEI RALLIES

SECONDO POSTO AL TREVIGIANO MASET CHE E’ IN TESTA ALL’ALPE ADRIA RALLY CUP

Gran bella gara, quella di Claudio De Cecco a Gemona del Friuli (UD). Ha vinto, con il 1.Rally Ronde Alto Friuli-Trofeo Luca Birarda, la sessantatreesima gara della sua carriera automobilistica. “Non ho mai tirato allo spasimo la vettura – commenta il Friulano soddisfatto, e ho preso il ritmo giusto fin dalla prima speciale”. De Cecco, ben coadiuvato dall’avvocato udinese Jean Campeis, che lo segue da anni ma è un coequipier che è in attività da lungo tempo, ha infatti vinto tutte  e quattro le prove speciali. Che erano rappresentate dalla difficile strada tra Zomeais, a Nord di Tarcento, a Montenars, un piccolo Comune adiacente a Gemona. Il settore cronometrato era lungo 10,25 km. Tutto su asfalto. E se è vero che è stato risparmiato dalla neve e dalla brina, dopo i passaggi di diverse vetture si è ‘sporcato’ di ghiaino. Diversi equipaggi, una ventina sui 50 partenti, hanno poi fatto le spese della paura del ‘ghiaccio’. Hanno infatti montato pneumatici adatti al clima freddo della mattinata prealpina. Ma il tipo di percorso, molto tecnico e nervoso, ha concorso al surriscaldamento degli pneumatici. Così il carabiniere di Castelfranco Veneto Fiorese, in un trasferimento, Marco Marchiol, che stava correndo per la quinta posizione assoluta, uscito di strada nella seconda speciale. Così Birarda e altri. La soddisfazione maggiore di De Cecco è stata quella di aver preceduto il trevigiano
Christian Maset, che a differenza di lui, in gara con la Peugeot 207 Super 2000, correva con la Peugeot 206 WRC. Ovvero con una vettura molto più potente. D’altra parte anche Maset è soddisfatto. Perché anche per lui la gara è servita a prendere confidenza con la vettura. “Una speciale così impegnativa – ha detto all’arrivo – mi ha permesso di capire come va guidata la Peugeot WRC; un’esperienza che mi sarà molto utile per le prossime gare”. “Questo rally – ha concluso – ha messo tutti a dura prova ed è stato molto selettivo, e per me staccare tempi vicini a quelli di De Cecco è un bel risultato”. Maset corre anche per la classifica dell’Alpe Adria Rally Cup. Della quale ora è al comando essendo il Rally Ronde Alto Friuli la prima gara. E proseguirà la stagione alla Ronde dell’Isontino. Molto soddisfatto è anche Alberto Feragotto, gemonese, terzo assoluto con la Clio Williams a soli 4 secondi da Maset. Mentre Alberto Turolo, vittima di un guasto alla pinza dei freni, si è
dovuto accontentare di un pur buon quarto posto assoluto, vincendo il gruppo N nonostante abbia concluso la terza speciale senza freni. Bella gara anche per i giovani Zannier, Doretto, Martinis, Talamini, Salvador, finiti nell’ordine. Bel risultato anche quello del poliziotto pistoiese Davide Giordano, secondo del gruppo N, primo dei driver delle polizie. Al 1.Rally Ronde Alto Friuli correvano anche le vetture storiche dei rallies. Ha vinto la Porsche 911 Carrera RS di Massimo Guerra, davanti alla Porsche 911 di Davide Catalano e alla Opel Kadett GTE di Francesco Pera.
L’Ufficio Stampa
Carlo Morandini
Info:  www.rondealtofriuli.eu   Cell.: +39 335 370816   Info: www.alpeadriarallycup.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *