• Gio. Mag 23rd, 2024

RIVIERA FRIULANA: ALTA CUCINA PER LA SECONDA SERATA DEL GEMELLAGGIO TRA I VINI DELLA RIVIERA E LE PIETANZE DI PESCE ADRIATICO

APPUNTAMENTO MARTEDI’ 4 MAGGIO, A LIGNANO SABBIADORO (UD), RISTORANTE AL BANCUT, DOVE LA RISTORAZIONE RIVIERASCA SARA’ ARRICCHITA DALL’ALTA CUCINA COLLINARE. DOPO IL SUCCESSO A LIGNANO DEL CONVIVIO ‘ASPARAGI E PESCE LAGUNARE’, ASSIEME A MARTINO VIZZON, CUOCO DELL’ANNO, CUCINERA’ ANDREA GABIN DE ‘LA TAVERNA’ DI COLLOREDO DI MONTE ALBANO (UD)

Proseguirà, sempre con l’eccellenza, lo sposalizio dei vini della Riviera friulana con la cucina adriatica e del territorio. Dopo il riuscito gemellaggio con il ‘bisato in speo’ (l’anguilla allo spiedo) e le pietanze adriatiche, proposte al ristorante ‘Ai tre canai’ di Marano Lagunare (UD) dallo chef Giorgio Dal Forno, il secondo dei primi tre appuntamenti con i sapori rivieraschi e vini delle tre DOC della Riviera Friulana, cioè Friuli Latisana, Friuli Annia e Friuli Aquileia, è previsto per martedì 4 maggio, a Lignano Sabbiadoro (UD). Al ristorante ‘Al Bancut’, di Arnaldo Anastasia, Martino Vizzon, ‘cuoco dell’anno’, sarà infatti affiancato per l’occasione dallo staff del ristorante ‘La Taverna’, di Colloredo di Monte Albano (UD), guidato da Piero Zanini. Si tratterà della seconda puntata dei convivi che prendono lo spunto dal volume La Riviera Friulana, di Carlo Morandini. E sono volti a far conoscere ai gourmet e agli appassionati frequentatori del territorio del litorale adriatico friulano e del suo retroterra i sapori rivieraschi. Il ristorante ‘stellato Michelin’ della collina friulana scenderà infatti a Lignano, per fondere la grande esperienza dei titolari, Piero eMatilde Zanini, con le potenzialità della ristorazione balneare. La cucina de ‘La Taverna’ di Colloredo di Monte Albano e quella de ‘Al Bancut’ sono infatti legate da un filo conduttore comune: la riscoperta delle pietanze tradizionali e la loro innovazione con l’impiego delle materie prime genuine e stagionali e l’utilizzo dei metodi di cottura della tradizione. Tema dell’evento del 4 maggio sarà: ‘il pesce adriatico, anche crudo, e gli asparagi’. Asparagi, che sono stati il motivo conduttore della recente serata a tema. Tenutasi con successo proprio al ristorante ‘Al Bancut’ di Lignano. Il convivio era intitolato ‘A cena con gli asparagi e i pesci di laguna’. Dopo l’aperitivo, con frittino di gamberetti maranesi, sono stati servizi i delicati antipasti: insalatina primaverile con asparagi bianchi, germogli di rucola, porro e cefalo al sale nero; e crema di mais tartufata con crema di asparago verde e guazzetto di passera. Rigorosamente asparagi anche per i primi: i succulenti ‘blecs’ (lasagne) con anguilla affumicata e asparagi verdi; e i ‘cjalzons’ (gnocchi tipici della Carnia) di passera e fantasia di vellutata bianca e verde. Sapori della tradizione e della cucina antica, che sono il motto del lavoro dello chef Martino Vizzon, che gli è appunto valso il premio di ‘Cuoco dell’anno’, anche per il secondo piatto: spiedino di cefalo in camicia lardellata e asparagi bianchi al gratin di Montasio. A sostenere queste pietanze il Friulano 2008 (già Tocai friulano) di Dario Ermacora, e il Refosco 2008 Pucino, di Eugenio Collavini. Entrambi della DOC Colli Orientali del Friuli. Quasi a preannunciare il gemellaggio previsto invece per il 4 maggio tra la cucina collinare e i vini della Riviera Friulana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *