• Mar. Feb 27th, 2024

RIVIERA FRIULANA: GIA’ IN ESTATE RIPARTONO LE DEGUSTAZIONI

VENERDI’ SERATA DEL PESCE AZZURRO A MARANO LAGUNARE (UD)

L’estate non rallenta la voglia di degustare dei gourmet e degli appassionati della Riviera Friulana. Venerdì 17 settembre ritorna infatti a Marano Lagunare (UD) la Serata del pesce azzurro. Un convivio ideato dallo chef Giorgio Dal Forno, da tempo impegnato alla ricerca delle tradizioni e per la riscoperta delle peculiarità del maranese e del litorale friulano, per far apprezzare ai degustatori le specificità del nostro mare e sempre nuove proposte di contaminazione dei sapori di pregio. Sposati con i vini del vigneto rivierasco. Nel suo ristorante, Ai 3 canai, Dal Forno presenterà infatti un Bicchiere di alici con filetto di tonno, verdure, fagioli, friggitelli e dadini di mozzarella, sarde fritte impanate e alghe di laguna e filetto di sgombro rostito con gorgonzola dolce, salsa di peperone e lattuga di mare, assieme al Brut. Seguito dalla zuppa di molluschi, pesce spada bollito, scorze di lime e pane fritto; gnocchi di patate al formaggio erborinato, alici, barba di finocchio e salsa di pomodoro speziata, con Friulano. Cappesante scottate con alici fritte, salsina di pomodoro e lardo di colonnata, con la Ribolla Gialla. Crostata con marmellata di fichi neri e pistacchi con gelato alla vaniglia e fondente di fichi al rum, assieme al Verduzzo. Nel cuore dell’estate, Dal Forno aveva coordinato la degustazione alla Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro (UD) seguita alla presentazione dell’Associazione Culturale La Riviera Friulana. Vi avevano partecipato gli chef Luigi Zano, de Al Casone, ristorante del Golf Club di Tenuta Primero, a Grado (GO), Orizzonte Nordio (Ori) de La Farmacia dei sani di Lignano Sabbiadoro (UD), Cristiano Nardulli, segretario regionale dell’Unione Cuochi FVG. Tra gli interventi al Convegno La Riviera Friulana, strettamente legato all’attestazione di un sistema prodotto – ristorazione di qualità nell’area rivierasca era stato quello del ristoratore stellato, Piero Zanini, de La Taverna di Colloredo di Monte Albano. Aveva incentrato il suo intervento sulla scelta delle materie prime e di un menù che garantisca al visitatore del territorio una esperienza de gustativa atta a fargli percepire le emozioni di quell’area. Prima della degustazione si era svolto un coking show aperto da Dal Forno, nel corso del quale i quattro chef partecipanti all’evento avevano illustrato al pubblico, autorità, ricercatori e operatori, le modalità di realizzazione dei piatti che poi hanno proposto assieme ai vini delle tre DOC della Riviera Friulana: Friuli Latisana, Friuli Annia, Friuli Aquileia.
Carlo Morandini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *